Adriano Pantaleo ed il suo corto “Sensazioni d’amore”

21 gennaio 2018 | Di Ignazio Senatore
Adriano Pantaleo ed il suo corto “Sensazioni d’amore”
Senatore giornalista
0

Per rendere felice Annarita (Viviana Cangiano), una ragazzina decisamente rotondetta, nel giorno del suo diciottesimo compleanno, il padre Geggè (Antonio Penarella) la festeggia in un ristorante gremito di parenti ed amici e, come ospite d’onore, invita Marco Marsù (Adriano Pantaleo), giovane cantante neomelodico, idolo della figlia.

E’ questo l’incipit di “Sensazioni d’amore”, opera prima di Adriano Pantaleo, prodotto ​da Pierpaolo Verga per O’Groove, in collaborazione con Francesco Di  L​eva e Adriano Pantaleo per Terra Nera, corto tra i finalisti della terza edizione dei Fabrique du Cinèma Awards 2017 ​nella sezione “Miglior cortometraggio italiano​” scelto tra oltre 1500 corti da una giuria presieduta da  Willem Dafoe e composta, tra gli altri, da Valentina Lodovini. La trama è accattivante ed il regista (che si è ispirato ad un racconto di Marco Marsullo), ci regala il personaggio di Geggè (un Antonio Pennarella in gran spolvero), boss della camorra, che dopo aver promesso al povero Marsù di farlo esibire al Festival Sanremo, gli impone di cantare, fino allo sfinimento, “Ammor, ammor ammor”, l’hit che fa impazzire Annarita. Un corto che ironizza sulle feste trash, sulle infatuazioni delle teen-ager per i loro idoli ma mostra, con crudezza, anche come sia spietato, livido e senz’anima il mondo della camorra. Da incorniciare la scena di Geggè che suggerisce al povero Marsù come interpretare la canzone di cui va pazza la figlia; deve togliersi gli occhiali, guardare negli occhi la festeggiata e far scattare in lei “del sentimento”.

Articolo pubblicato su il Corriere del Mezzogiorno il 21 gennaio 2018

Comments are closed.

Questo sito utilizza strumenti di raccolta dei dati, come i Cookie. Questo sito utilizza Cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi