“Fermi tutti sono incinta Cinema e gravidanza” di Ignazio Senatore – Sinossi

12 Novembre 2016 | Di Ignazio Senatore
“Fermi tutti sono incinta Cinema e gravidanza”  di Ignazio Senatore – Sinossi
Volumi di Ignazio Senatore
0

Come il cinema ha rappresentato l’evento gravidico? Ci sono film che narrano delle nuove frontiere della fecondazione? E con quale sguardo registi e sceneggiatori hanno raccontato il dramma delle donne costrette a ricorrere all’aborto o che non possono mettere alla luce dei figli, perché sterili ? E come è raffigurata la figura del ginecologo sullo schermo?

“Fermi tutti sono incinta Cinema e gravidanza”  di Ignazio Senatore, psichiatra dell’Università “Federico“ di Napoli e critico cinematografico, affronta, con disincanto, questi temi spinosi e delicati.  Tra le duecentocinquanta pellicole analizzate non mancano alcuni classici del cinema americano (Un posto al sole, Femmina folle), il discusso Marnie, l’impareggiabile Rosemary’s baby  Nastro rosso a New York, il gelido Affare di donne, il dolente Family Life, il toccante Inseparabili, il graffiante The Snapper, il poetico Sesso, bugie e videotape, il sentimentale Il dottor T e le donne, l’anticonformista Juno, i divertenti Pane, amore e fantasia ed Alfredo Alfredo, il provocatorio La donna scimmia, il gustoso Aprile ed i recenti Molto incinta, Baby mama, Piacere, sono un po’ incinta e Provetta d’amore.

Comments are closed.

Questo sito utilizza strumenti di raccolta dei dati, come i Cookie. Questo sito utilizza Cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi