Nastri d’argento, nomination alla napoletana

31 Maggio 2019 | Di Ignazio Senatore
Nastri d’argento, nomination alla napoletana
Articoli su quotidiani e schede film di Ignazio Senatore
0

Sono state rese note ieri le nomination per i Nastri d’Argento, manifestazione, organizzata dai giornalisti cinematografici che si terrà il 29 giugno a Taormina.

Anche se in testa alla classifica dei film con maggiori candidature spicca “Il traditore” di Marco Bellocchio con ben tredici candidature, anche quest’anno i Nastri parlano napoletano. In lizza, infatti, con otto nomination “La paranza dei bambini” di Claudio Giovannesi e “Il vizio della speranza” di Edoardo De Angelis, seguiti con sette da “Euforia” di Valeria  e da “Capri- revolution” di Mario Martone.

Grande battaglia per il premio come migliore sceneggiatura dove Valeria Golino, Francesca Marciano e Valia Santella (con la collaborazione dello scrittore Walter Siti), autrici dello script di “Euforia” sfidano Francesco Piccolo (e la stessa Santella) de “Il traditore” di Marco Bellocchio, Maurizio Braucci, Roberto Saviano e Claudio Giovannesi de “La paranza dei bambini”, diretto dallo stesso Giovannesi e Edoardo De Angelis e Umberto Contarello  de “Il vizio della ssperanza” di De Angelis.

Riccardo Scamarcio, interprete di “Euforia” (in lizza anche per “Il testimone invisibile” e “Lo spietato”) come migliore attore sfida Alessandro Borghi, Andrea Carpenzano, Pierfrancesco Favino, Marco Giallini e Valerio Mastandrea.

Interessante anche la sfida al femminile come migliore attrice protagonista. Anna Foglietta, protagonista di “Un giorno all’improvviso” di Ciro D’Emilio, (film in lizza come miglior film d’esordio e con Giampiero de Concilio, miglior giovane attore rivelazione dell’anno) dovrà gareggiare contro Marianna Fontana (Capri-Revolution) e Pina Turco (Il vizio della speranza). Per il ruolo di attrice non protagonista in lizza, invece, Marina Confalone (Il vizio della speranza), Isabella Ferrari (Euforia) e Valeria Golino (I villeggianti). Per la produzione la Indigo film di Nicola Giuliano e Francesca Cima.

Articolo pubblicato il 31-5-2019 su il Corriere del Mezzogiorno

Comments are closed.

Questo sito utilizza strumenti di raccolta dei dati, come i Cookie. Questo sito utilizza Cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi