Salvatore Esposito e Margherita di Rauso sul grande schermo

13 gennaio 2018 | Di Ignazio Senatore
Salvatore Esposito e Margherita di Rauso sul grande schermo
Senatore giornalista
0

La fama di Salvatore Esposito travalica le Alpi ed approda fino in Francia. Il “temibile” Genny Savastano nella “Serie Gomorra, è stato, infatti, chiamato ad interpretare al fianco di Franck Gastambide e Malik Bentalha il ruolo del “cattivo” nella saga “Taxi 5”, diretta da Luc Besson, indimenticato regista di “Nikita, “Leon” e “Giovanna d’Arco”. Una bella soddisfazione per l’attore napoletano che, passo dopo passo, sta costruendo una carriera esaltante e che lo vede impegnato anche  in  altri generi come la commedia. Lo vedremo, infatti, tra qualche mese sul grande schermo in “Matrimonio italiano” per la regia di Alessandro Genovesi.

Un altro percorso artistico interessante è senza dubbio quello dell’attrice casertana Margherita di Rauso, tra gli interpreti di “Benedetta follia”, l’ultima pellicola dell’evergreen Carlo Verdone, da ieri in sala, dove veste i panni di Antonietta, sarta e moglie del conterraneo  Ciro Scalera. I due sono una coppia di sarti napoletani che lavorano nel negozio di abiti e finiture ecclesiastiche dello stesso regista romano. Un ritorno al cinema di Margherita di Rauso, dopo il divertente “Napoletans” di qualche anno fa, che suggella una carriera consumata soprattutto sulle tavole del teatro per la direzione di maestri come Giorgio Strehler e Luca Ronconi.

Articolo pubblicato su il Corriere del Mezzogiorno il 12..1. 2018

Comments are closed.

Questo sito utilizza strumenti di raccolta dei dati, come i Cookie. Questo sito utilizza Cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi