Squitieri. Roma ricorda il grande irregolare

16 Febbraio 2019 | Di Ignazio Senatore
Squitieri. Roma ricorda il grande irregolare
Articoli su quotidiani e schede film di Ignazio Senatore
0

A due anni dalla scomparsa, dopodomani a Roma, presso il Centro Sperimentale di Cinematografia, Pasquale Squitieri verrà  (finalmente) ricordato con una giornata-evento, a partire dalle 16.20, con la proiezione del suo ultimo film “L’altro Adamo”, a cui seguirà un incontro moderato da Claudio Siniscalchi con la partecipazione, tra gli altri, di Lino Capolicchio e Ottavia Fusco Squitieri. Napoletano purosangue, giornalista e procuratore legale, debutta al cinema, con lo pseudonimo di William Redford, con lo spaghetti-western “Django sfida Sartana” e l’anno successivo con “Io e Dio”, prodotto da Vittorio De Sica. Nel ‘72 la svolta con “Camorra”, cui seguiranno, “Corleone” e “Il pentito”. Attento osservatore dei fenomeni sociali, dirige poi alcuni film storici-politici (“I guappi”Il prefetto di ferro”,“Claretta”) e “Li chiamarono… briganti!”, pellicola che scatenò mille polemiche perché, coraggiosamente, narrava la forzata unificazione dell’Italia ad opera dei piemontesi. Attaccato per le sue simpatie politiche (fu eletto senatore nelle liste di AN), Squitieri, è stato a lungo al fianco di Claudia Cardinale.

Articolo pubblicato su Il Corriere del Mezzogiorno – 16-2-2019

Comments are closed.

Questo sito utilizza strumenti di raccolta dei dati, come i Cookie. Questo sito utilizza Cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi