Angoscia di George Cukor – USA – 1944

5 Gennaio 2019 | Di Ignazio Senatore
Angoscia di George Cukor – USA – 1944
Schede Film di Ignazio Senatore
0

Londra. Paula Alquist (Ingrid Bergman) è la nipote di una nota cantante lirica, uccisa a Thoronton Square da un misterioso assassino, quando lei era ragazza. Traumatizzata dalla morte della zia, va in Italia per imparare il canto. Lì, alcuni anni dopo, incontra Gregory Anton (Charles Boyer) lo sposa e ritorna a vivere nella villa dove fu strangolata la zia. L’aria un po’ sinistra della casa è appesantita dalle strane sparizioni di alcuni oggetti. I sospetti si concentrano su Paula e lei è molto scossa, anche perché la sera sente degli strani rumori di passi e delle voci provenienti dal soffitto. Sul finale del film, grazie all’intervento di Brian Camerons (Joseph Cotten), uno zelante ispettore di polizia, si scopre che Gregory aveva macchinato tutto per far impazzire Paula ed impossessarsi dei suoi beni. L’uomo (il cui vero nome era Sergius Bauer) era l’assassino della famosa cantante lirica ed era ritornato poi, sul “luogo del delitto”, per cercare di recuperare in soffitta i gioielli che, da allora, non era riuscito, ancora, a scovare.

Film spettacolare per lo scavo psicologico dei personaggi. Da un lato, il freddo e glaciale Gregory che, per incolpare la moglie della loro sparizione, sottrae diabolicamente un oggetto dopo l’altro (cameo, quadro, orologio) dall’altro la fragile e tenera Paula che, nel timore di essere impazzita, si ritira sempre più dal mondo esterno. Nel film nulla è lasciato al caso e i dialoghi, serrati e taglienti, ci mostrano la diabolica capacità di Gregory di instillare in Paula, giorno dopo giorno, la convinzione della sua patologia:.Atmosfere inquietanti, suspense, mistero, ombre, riflessi di luce, rumori di fondo, fiammelle del gas che si affievoliscono e si innalzano (come recita il titolo originale). Tratto dal dramma teatrale “Algel street” di Patrick Hamilton, fu portato sullo schermo nel 1939 dal regista inglese Thorold Dickinson con Anton Walbrook e Diana Wynward nelle parti degli interpreti principale. Sei nomination e un Oscar per la Bergman e per la scenografia di Cedric Gibson.

Comments are closed.

Questo sito utilizza strumenti di raccolta dei dati, come i Cookie. Questo sito utilizza Cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi