La profezia dell’armadillo di Emanuele Scaringi

9 Ottobre 2019 | Di Ignazio Senatore
La profezia dell’armadillo di Emanuele Scaringi
Articoli su quotidiani e schede film di Ignazio Senatore
0

Tradurre in immagini le strisce ed il fumetto di Zerocalcare era impresa assai ardua. Emanuele Scaringi, stecca il suo esordio dietro la macchina da presa e lascia scorrere stancamente sullo schermo le vicende di alcuni adolescenti romani e borgatari, che cercano (inutilmente?) di dare un senso alla propria vita. Il film, volutamente (?) antinarrativo, noioso e sfilacciato, é infarcito da dialoghi non-sense, vuoti e banali. L’unico momento da salvare è il magico cameo di Adriano Panatta che, dopo aver pazientemente risposto alle domande di un questionario, che gli somministra un giovane intervistatore, in maniera del tutto incongrua, dopo aver criticato il tennis attuale, rimpiange quello poetico dei suoi tempi. Il titolo del film fa riferimento ad un armadillo, proiezione della mente di Zero, uno dei protagonisti, che compare di tanto in tanto, fastidiosamente, in scena. Particine per Laura Morante, Kasia Smutniak e Claudia Pandolfi.

Recensione pubblicata sulla Rivista Segno Cinema 219 – Settembre – Ottobre 2019

Comments are closed.

Questo sito utilizza strumenti di raccolta dei dati, come i Cookie. Questo sito utilizza Cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi