Gretel e Hansel di Oz Pekins – USA -2020

14 Ottobre 2021 | Di Ignazio Senatore
Gretel e Hansel di Oz Pekins – USA -2020
Recensioni Film di Ignazio Senatore
0

Alla morte del padre e con una madre precipitata nell’abisso della depressione, la giovane Gretel (Sophia Lillis) e il fratellino Hansel (Samuel Leakey), comprendono che, per sopravvivere, devono inoltrarsi nel bosco alla ricerca del cibo. Dopo essere stati messi in salvo da un cacciatore, stanchi ed affamati, proseguono il loro cammino e s’imbattono in una casa dove vive l’anziana Holde (Alice Krige) li accoglie amorevolmente e li rifocilla con latte, dolci e altre bontà culinarie. Ma la casa nasconde segreti e Holde, forse, non è così buona come appare.
“Una mente piccola crede solo in ciò che vede”, dice Holda alla piccola Gretel. Sembra questo l’invito che il regista Oz Perkins, rivolge agli spettatori. Il figlio dell’indimenticato Anthony, impagina, infatti, un raffinato horror d’atmosfera e ambienta la vicenda, tratta dall’omonima fiaba dei fratelli Grimm, in un bosco cupo e minaccioso, collocandolo in un tempo imprecisato che rimanda al Medio Evo. La trama però è deboluccia, ma meritano un plauso le musiche di Robin Coudert e la fotografia di Galo Olivares.

Recensione pubblicata su Segnocinema N. 231 – settembre- ottobre  2021

 

Comments are closed.

Questo sito utilizza strumenti di raccolta dei dati, come i Cookie. Questo sito utilizza Cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi