Blue my mind di Lisa Brühlmann – USA – 2020

13 Ottobre 2020 | Di Ignazio Senatore
Blue my mind di Lisa Brühlmann – USA – 2020
Recensioni Film di Ignazio Senatore
0

Christiane F. non abita più a Berlino ma a Zurigo, ha quindici anni e si chiama Mia (Luna Wedler). Convinta di essere stata adottata dai genitori, due persone distanti e anaffettive, ha una disperata voglia di diventare grande. Grazie a delle amiche di classe fin troppo sciolte e disinibite, Mia inizia a rubacchiare nei centri commerciali, ad assumere alcol e sostanze, e a provare i piaceri del sesso. Di tanto in tanto però non può controllare l’inarrestabile impulso di ingerire dei pesciolini crudi ed è sempre più preoccupata per delle misteriose macchie che compaiono sul suo corpo. In questa cupa e disperata discesa negli inferi, la regista Lisa Brühlmann narra il tormentato percorso di formazione (e di trasformazione) della giovane protagonista, inserisce elementi horror e chiude la vicenda con un inaspettato tocco fantasy. Welder ha il faccino giusto, le sue amiche il tipico piglio delle adolescenti tutto pepe ma la vicenda non perfora il cuore dello spettatore.

Recensione pubblicata sulla Rivista Segnocinema N. 225 – Settembre- Ottobre 2020

Comments are closed.

Questo sito utilizza strumenti di raccolta dei dati, come i Cookie. Questo sito utilizza Cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi