Non ci resta che vincere di Javier Fesser

7 Ottobre 2019 | Di Ignazio Senatore
Non ci resta che vincere di Javier Fesser
Recensioni Film di Ignazio Senatore
0

Durante una partita, Marco Montes (Javier Gutiérrez), allenatore in seconda di una squadra professionistica di basket, litiga con il coach ed è cacciato dal campo di gioco. Va in un bar, beve qualche cicchetto di troppo e, ubriaco, tampona un’auto della polizia. Il giudice lo condanna a scontare la pena ai servizi sociali e gli impone di allenare i “Los Amigos”. una squadra di basket composta da persone con deficit mentali. L’impresa è titanica e Montes prova a tirarsi indietro ma, come prevedibile, finirà per affezionarsi ai teneri componenti della squadra e rivedrà anacronistici pregiudizi.

Con questa divertente commedia, campione d’incasso in Spagna, Javier Fesser affronta con ironia, sensibilità e leggerezza il tema della disabilità mentale scegliendo, coraggiosamente, il registro comico. Si ride (tanto) grazie a dei dialoghi spumeggianti e il regista si tiene (intelligentemente) alla larga da lezioncine moralistiche e strizzate di cuore. Irresistibili Gutiérrez ed i simpatici protagonisti.

Recensione pubblicata sulla Rivista Segno Cinema 219 – Settembre – Ottobre 2019

Comments are closed.

Questo sito utilizza strumenti di raccolta dei dati, come i Cookie. Questo sito utilizza Cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi