Rocketman di Dexter Fletcher

10 Ottobre 2019 | Di Ignazio Senatore
Rocketman di Dexter Fletcher
Recensioni Film di Ignazio Senatore
0

Parte da un lungo flashback il film di Dexter Fletcher su Reginald Kenneth Dwight, in arte Elton John. Una vita sofferta quella dell’eccentrico baronetto britannico, divenuto famoso con le sue travolgenti hit Un padre assente, una madre ghiacciolo, la gavetta in un piccolo complessino, la scoperta dell’omosessualità e l’incontro con Bernie Taupin (Jamie Bell), il suo geniale paroliere. Elton è baciato dal successo, vola negli States e stordisce affanni e delusioni, frutto di relazioni sbagliate e di un manager cinico e spietato, con alcol e droga.

Il regista, reduce dal successo di “Bohemian rapsody”, (ereditato da Bryan Singer) parte da un lungo flashback e confeziona un biopic originale che di fatto è un vero e proprio musical. Il tallone d’Achille è però l’aver messo le canzoni al servizio della narrazione e, come un musicarello, chi è in sala, sgranocchia ad uno ad uno i successi della star. Taron Egerton, gigioneggia un po’, (canta  lui stesso i brani), ma è una forza. Co-produce lo stesso Elton John.

Recensione pubblicata sulla Rivista Segno Cinema 219 – Settembre – Ottobre 2019

 

Comments are closed.

Questo sito utilizza strumenti di raccolta dei dati, come i Cookie. Questo sito utilizza Cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi