Stringimi forte di Mathieu Amalric – Francia – 2021 – Durata 97′

17 Dicembre 2022 | Di Ignazio Senatore
Stringimi forte di Mathieu Amalric – Francia – 2021 – Durata 97′
Recensioni Film di Ignazio Senatore
0

Il film si apre con Clarisse (Vicky Krieps) che al mattino, senza lasciare un biglietto d’addio, lascia la propria casa, abbandonando così il marito e i due figli. La vediamo sfrecciare verso il mare mentre i familiari ciondolano (invano?) per casa, in attesa del suo ritorno. “Non so io ad essere andata via.  Faccio finta, così siete là”, dichiara la donna. Ma cosa nasconde questa sua enigmatica affermazione?

L’attore Mathieu Amalric, regista, tra l’altro, del prezioso “La camera azzurra”, ritorna dietro la macchina da presa, e traspone sullo schermo la pièce “Je reviens de Loin” di Claudine  Il film, impaginato come un thriller, intimista e dolente, nella prima parte trafigge il cuore dello spettatore. Il continuo alternarsi di flashback e flashforward, di ricordi e di scene allucinate dalla protagonista, fotogramma dopo fotogramma, lo trasforma poi in un ridondante esercizio di stile. Nei a parte, il volto smarrito della Krieps, le sue “dolci” farneticazioni” e i suoi infantili e “folli” comportamenti, ti scavano dentro.

Recensione pubblicata su Segnocinema- N.237- Settembre-ottobre 2022

Comments are closed.

Questo sito utilizza strumenti di raccolta dei dati, come i Cookie. Questo sito utilizza Cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi